• Alveolo
    È la cavità nell’osso mascellare o mandibolare in cui il dente è alloggiato, collegato all’osso tramite il legamento.
  • Apparecchio Mobile
    Le apparecchiature mobili, funzionali, sono utilizzate soprattutto in ortodonzia intercettiva ed in presenza di malocclusioni in cui, oltre alla problematica dentale, sia presente anche una componente scheletrica con problematiche che coinvolgono il tipo di crescita dei due mascellari. In questi casi, pertanto, è prevista una fase ortopedica finalizzata all’intercettamento dell’anomalia nella sua componente scheletrica.
  • Ascesso
    Presenza di pus in un determinato sito in bocca provocato per lo più da un’infezione batterica che corrode l’osso. In odontoiatria si presenta come infiammazione della radice del dente o della tasca gengivale.
  • Atrofia
    Ritiro dei tessuti a causa di mancata sollecitazione o malnutrizione, provocato generalmente dalla mancanza dei denti, e quindi della masticazione, che provoca una scarsa irrorazione sanguina della zona con conseguente ritiro osseo e gengivale.
  • Corona
    Protesi che riproduce perfettamente la forma del dente, può essere in resina, metallo ceramica o tutta ceramica, e viene posizionata sul moncone del dente oppure sulla sovrastruttura implantare. Generalmente le corone vengono cementate definitivamente in bocca e sostituiscono la corona dentale naturale in tutte le sue funzioni.
  • Corticale
    È lo strato esterno dell’osso di consistenza molto dura, mentre l’interno dell’osso, detto spongiosa è molto più morbido.
  • Detartrasi
    Asportazione del tartaro formatosi sui denti; viene effettuata al disopra e al disotto della gengiva, con levigatura delle superfici radicolari dei denti. La detartrasi dovrebbe essere eseguita ogni sei mesi per prevenire le parodontopatie.
  • Distale
    Distale indica i denti più vicini all’estremità posteriore dell’arcata dentaria, cioè i denti dietro come molari e premolari.
  • Endosseo
    Dentro nell’osso – è la posizione che delinea l’impianto nell’osso, cioè al suo interno integrato.
  • Fissaggio Transdentale
    Procedimento per la stabilizzazione delle radici dentali allentate. A tal fine si fissa un perno in metallo (titanio) o ceramica che sporge oltre l’apice della radice nell’osso mascellare.
  • Igene Dentale
    Ha come fine la prevenzione e la salute orale. L'igienista dentale si occupa di istruire i pazienti alle corrette manovre di spazzolamento, provvede all'ablazione del tartaro e alla levigatura delle radici. I controlli periodici sono essenziali per il mantenimento.
  • Invisalign
    Trattamento ortodontico che prevede la correzione di malocclusioni con l'utilizzo di una serie di mascherine trasparenti che vengono realizzate in base ad una simulazione virtuale in 3D. E' particolarmente indicato per pazienti adulti, che per motivi sociali e lavorativi hanno la necessità di un trattamento del tutto invisibile. Le mascherine durante il trattamento vanno indossate sempre eccetto che durante i pasti e vanno cambiate ogni 15 giorni con appuntamenti fissati ogni 30-40 giorni. Per sapere se la vostra eventuale malocclusione può essere trattata con Invisalign potete contattare l’Istituto per fissare una prima visita
  • Labiale
    Labiale – in stomatologia è la parte del dente rivolta verso le labbra.
  • Mandibola
    Osso mascellare inferiore.
  • Mascella
    Osso mascellare superiore.
  • Mascherina Chirurgica
    Mascherina in resina creata su misura in laboratorio per stabilire la posizione esatta dove verranno posizionati gli impianti. Spesso è radioopaca per permettere di fare delle radiografie che aiuteranno la pianificazione della posizione più idonea dell’impianto e il suo allineamento.
  • Modelli
    Permettono di valutare la chiusura iniziale e servono sempre per confrontare i progressi avvenuti nel tempo.
  • Placca Dentale
    La placca è una patina quasi invisibile di batteri che si forma costantemente sui denti. Già dopo poche ore dopo aver lavato i denti, la placca batterica ricopre nuovamente la superficie dentale. E’ la principale causa della Carie e della Malattia Parodontale (malattia delle gengive e dell’osso). Se questa non viene rimossa, si trasforma in tartaro (placca batterica calcificata). La placca batterica è facilmente eliminabile con una corretta igiene orale e con controlli di Igiene Professionale periodici.
  • Ponte
    Per ponte si intende una struttura protesica fissa la quale sostituisce uno o più elementi dentali mancanti cioè, due o più denti portano l’elemento mancante. Durante la creazione del ponte definitivo i monconi vengono ricoperti con delle corone provvisorie, o ponte provvisorio, dipende dal caso specifico. Come pilastri del ponte si usano anche gli impianti, dove il ponte viene cementato sopra, come protesi fissa.
  • Protesi
    Dente dotato di supporto e poggiante sulla mucosa del cavo orale che sostituisce più denti o tutti i denti. Nella protesi parziale vengono integrati denti naturali con funzione di pilastri di sostegno. Le protesi si possono fissare anche su impianti, e anche in tal caso possono essere integrati i denti naturali. Il vantaggio è che le protesi supportate da impianti non gravano sulla mucosa o su denti di tenuta bensì sull’osso mascellare, come i denti naturali.
  • Protesi e implantologia
    Nei pazienti che presentano mancanza di alcuni elementi dentali è necessario riccorere alla loro sostituzione che si può effettuare con corone in ceramica o zirconio. E' anche possibile ricostituire il patrimonio di denti perduti inserendo degli impianti endossei.
  • Radiografia panoramica
    Serve a verificare la presenza e la posizione dei denti e fornire un quadro generale più chiaro della struttura dentale
  • Tasca gengivale
    Abbassamento ovvero formazione di una fessura tra la radice del dente e la gengiva circostante. All’origine sono per lo più patologie infiammatorie del parodonto.
  • Vestibolare
    Superfici dei denti rivolte verso l’esterno (verso la guancia).
  • Vestibolo
    Parte del cavo orale: il vestibolo è lo spazio tra le labbra/guance e le arcate dentarie ovvero le sporgenze dei mascellari nel cavo orale (processi alveolari).